È stato presentato il piano riparti Calabria giovedì 7 maggio dalla governatrice Jole Santelli a Catanzaro. La Regione è pronta a stanziare 120 milioni di euro per ripartire dopo il lockdown causa Covid-19. Secondo questo piano riparti Calabria sono due i filoni di intervento principali: il primo dal nome ‘Riapri Calabria’ con dotazione di 40 milioni di euro (20 dei quali a fondo perduto per 2 mila microaziende) ; il secondo ‘Lavora Calabria’ con ben 80 milioni a fondo perduto che, primo caso in Italia dopo la modifica e l’allentamento sugli aiuti di Stato, si propone di scongiurare licenziamenti finanziando lo stipendio di un dipendente su tre. 

Riparti Calabria, Santelli: “Recuperabili fondi fino a 500 milioni”

Durante la presentazione del piano “Riparti Calabria” la governatrice calabrese Jole Santelli ha anche dichiarato che: “Dai conteggi che abbiamo fatto è contando soprattutto sull’allentamento delle regole comunitarie speriamo di recuperare, andando per eccesso, 500 milioni di euro. Che sono tanti. Non sono tutti recuperabili subito. Prendiamo però un impegno: non faremo annunci ma racconteremo solo quello che è già fatto“. La Santelli ha anche aggiunto che non è una misura esaustiva ma il primo step del progetto riparti Calabria della Regione.

Per il testo completo del piano riparti Calabria vi rimandiamo al sito ufficiale della Regione.

Condividi su:
Leggi anche:  Il Tar annulla l'ordinanza Calabria