Adesso è finalmente ufficiale la promozione in B della Reggina: a dare la notizia è stato il presidente amaranto Luca Gallo con un video pubblicato sui canali social del club reggino. Il Consiglio Federale in programma oggi lunedì 8 giugno ha stabilito la promozione in B della Reggina, Vicenza e Monza, ovvero le tre squadre che al momento dello stop del campionato occupavano la prima piazza. Dunque, il popolo amaranto dopo sei anni tra serie C e Dilettanti può festeggiare la promozione in Serie B della Reggina. La squadra di Mimmo Toscano prima dello stop occupava il primo posto in classifica con 69 punti, a + 9 dal Bari. E per festeggiare la serie cadetta Luca Gallo ha un colpo a sorpresa, si parla infatti di Menez alla Reggina.  Di seguito il video dell’annuncio di Luca Gallo che parla della promozione in B della Reggina. 

Reggina in Serie B: la cavalcata amaranto fino allo stop

La Reggina si appresta a festeggiare il ritorno nella serie cadetta dopo ben sei stagioni di purgatorio tra dilettanti e serie C. Un ritorno nel calcio che conta che vogliamo celebrare ripercorrendo le tappe principali di questa cavalcata  trionfale verso il campionato cadetto della squadra amaranto. Di seguito le date principali della promozione in Serie B della Reggina.

10 GENNAIO 2019: Anche se la promozione in Serie B della Reggina arriverà al termine di questa stagione 2019-2020 a nostro avviso la prima pietra miliare che ha permesso al club di raggiungere questo traguardo è stata posta ad inizio gennaio 2019 quando l’imprenditore Luca Gallo rileva, tramite la sua società M&G Holding S.r.l., il 97,1% delle quote del club, diventandone presidente. Il primo pensiero di Gallo è stato subito consentire alla Reggina di ambire alla promozione in Serie B.

15 MAGGIO 2019: Dopo un incredibile girone di ritorno la squadra amaranto allenata da Cevoli si ritrova a disputare i playoff per la promozione in Serie B. Arriva la sconfitta per 4-1 in casa del Catania, autentica corazzata, ma i tifosi reggini sanno che è solo l’inizio. 

21 GIUGNO 2019: Il presidente Gallo fa capire le sue ambizioni scegliendo come nuovo tecnico Mimmo Toscano che firma un biennale.

Leggi anche:  Zaniolo chiude account Instagram

2 LUGLIO 2019: Il presidente mette fine al contenzioso sul nome ufficiale della squadra che ritorna ad essere finalmente Reggina 1914 senza il prefisso URBS.

2 SETTEMBRE 2019: Finisce il calciomercato. Il Ds Taibi, finalmente con un budget, costruisce una squadra perfetta: mix esplosivo di gioventù ed esperienza. Spiccano i nomi del portiere Guarna, del difensore Rubin e soprattutto degli attaccanti Denis, Reginaldo e Corazza. Un reparto offensivo degno della serie cadetta. Soprattutto l’arrivo del Tanque, un lusso per la categoria nonostante i 38 anni, manda in delirio i tifosi amaranto che hanno accolto l’argentino come un Messia. 

12 OTTOBRE 2019: Arriva la quinta vittoria consecutiva interna in campionato. Arriva nel derby contro il Catanzaro grazie alla rete di Simone Corazza che piega nel finale la resistenza dei cugini giallorossi. Una giornata perfetta che il presidente ha voluto festeggiare a suo modo.

15 DICEMBRE 2019: Quella contro il Catanzaro è la prima di una serie di 11 vittorie consecutive. Il 15 dicembre arriva l’undicesima a Lentini in casa della Sicula Leonzio grazie ad una rete di Reginaldo al 97′. Un filotto che permette agli amaranto di volare in testa al campionato. Alla fine del girone di andata la squadra di Toscano è prima con 49 punti, a +10 dalla seconda in classifica grazie a 15 vittorie, 4 pareggi e 0 sconfitte. La promozione in Serie B della Reggina non è più una folle idea. 

10 FEBBRAIO 2020: Dopo lo stop invernale gli amaranto perdono la prima partita della stagione contro il Francavilla. Una sconfitta che viene subito dimenticata grazie ad una serie di importanti successi tra cui quello sulla Ternana, arrivato il 10 febbraio grazie ad un siluro dalla distanza di Liotti, uno degli acquisti del ds Taibi durante il mercato di riparazione.

10 FEBBRAIO 2020: Dopo lo stop invernale gli amaranto perdono la prima partita della stagione contro il Francavilla. Una sconfitta che viene subito dimenticata grazie ad una serie di importanti successi tra cui quello sulla Ternana, arrivato il 10 febbraio grazie ad un siluro dalla distanza di Liotti, uno degli acquisti del ds Taibi durante il mercato di riparazione.

8 MARZO 2020: 30esima giornata di campionato, arriva la vittoria in trasferta per 2-0 in casa del Picerno. È l’ultima partita giocata dagli amaranto che in virtù del pareggio per 1-1 tra Catanzaro e Bari si portano a + 9 dai pugliesi e consolidano il primo posto. Il resto è storia recente con la sospensione del torneo causa emergenza Covid19 e la decisione dell’Assemblea di Lega Pro di terminare la stagione con la promozione in Serie B di Reggina, Vicenza e Monza d’ufficio. 

Leggi anche:  Enza Petrilli è Argento alle Paralimpiadi di Tokyo 2020

Promozione in Serie B Reggina: ci sono altre date particolari legate alla cavalcata amaranto? Segnalatecelo nei commenti!

Promozione in Serie B Reggina: arriva l’ufficialità del Consiglio Federale

Proviamo a fare un po’ di chiarezza sulla vicenda relativa a “Reggina promozione in Serie B”. Dopo l’8 marzo i campionati professionistici e non sono stati sospesi per l’emergenza Covid19. L’assemblea di Lega Pro, riunitasi il 7 maggio, aveva votato all’unanimità per lo stop definitivo della stagione dichiarando promosse in serie B d’ufficio Reggina, Monza e Vicenza che al momento dello stop erano le capoliste dei 3 gironi. L’assemblea di Lega andata in scena il 7 maggio non lasciava spazio all’immaginazione. La promozione in Serie B della Reggina sembrava certa al 100%. Così il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli ha commentato la riunione: “È stata la più bella assemblea che ho svolto finora. È emerso un enorme senso di responsabilità da parte di tutti e rispetto alle ragioni di ognuno, con una nostra specificità tutta da rimarcare che poi si è espressa nel voto“. 

La doccia gelata è arrivata dopo il Consiglio Federale, svoltosi il 20 maggio, che ha deciso di portare a termine la stagione di A, B e C. La situazione non è ancora chiarissima perché mancano date ufficiali e protocolli da seguire con i medici delle società che attraverso la LAMICA (Libera Associazione Medici Italiani del Calcio) hanno scritto un comunicato durissimo: “La proposta di ripresa dell’attività calcistica per la Lega Pro con i protocolli attualmente indicati è da considerare totalmente irricevibile“.

Lunedì 8 giugno dovrebbe andare in scena l’atto finale: ci sarà un ulteriore Consiglio Federale che dovrebbe mettere ordine e chiarezza anche nella terza serie. La migliore delle ipotesi vede la promozione in Serie B della Reggina di ufficio, la peggiore – o più ingiusta – sarebbe quella di vedere gli amaranto impegni nei playoff promozione insieme alle altre squadre nonostante un campionato dominato dall’inizio alla fine.  

Condividi su: